Come fare il pane fatto in casa

Preparare il pane fatto in casa non richiede molti ingredienti o utensili particolari, bastano pochi ingredienti scelti con cura e il giusto tempo di lievitazione per sfornare una pagnotta gustosa e profumata proprio come il pane che preparavano le nostre nonne.
Una volta appreso il procedimento per realizzare il pane fatto in casa potrete prepararlo ogni volta che vorrete: per una colazione speciale o una cena in famiglia o con gli amici.
Ma vediamo insieme la ricetta infallibile per realizzare il pane fatto in casa e tutti gli accorgimenti per sfornare una pagnotta croccante.
 

Preparare il pane in casa proprio come una volta: pochi e semplici ingredienti per una ricetta gustosa

Preparare il pane fatto in casa prevede una ricetta molto facile e soprattutto veloce, grazie all'utilizzo di soli tre ingredienti: acqua, farina e lievito. Ovviamente a questi va aggiunta una buona dose di pazienza per seguire attentamente tutti i passaggi ed attendere il tempo necessario.
Per prima cosa bisogna stemprare del lievito di birra secco, che si trova molto facilmente al supermercato, in un bicchiere di acqua tiepida (che equivale a circa 200ml di acqua) nel quale va aggiunto mezzo cucchiaino di zucchero. Quando sulla superficie si formano delle bollicine questo primo step è completo.
Il composto ottenuto va lentamente unito a 500gr di farina, preferibilmente di tipo 1 o 2, poi va aggiunta ulteriore acqua per un totale di circa 350ml. A questo punto bisogna impastare il tutto per circa dieci minuti a mano, oppure con una impastatrice se ne avete una a casa.
Trascorsi i dieci minuti la pagnotta è pronta per la lievitazione, bisogna coprirla con uno strofinaccio ed una ciotola rovesciata. Il processo della lievitazione richiede almeno due ore.
 

Pezzatura e seconda lievitazione per il pane fatto in casa

Una volta trascorso il tempo della lievitazione, bisogna mettere l'impasto su un piano o tagliere precedente spolverizzato con farina e cominciare a lavorarlo di nuovo.
In questa seconda fase di lavorazione potete aggiungere del sale, aromi o dei semi a vostro piacimento.
Poi, si può passare alla divisione della pagnotta in pezzi più piccoli o filoncini, oppure lasciarla intera se si preferisce un unico pezzo grande.
Per realizzare dei filoncini di pane occorre tirare l'impasto come a voler formare dei rettangoli e poi inciderne la parte superiore. Mentre se volete realizzare delle pagnottine vanno fatte in una forma approssimativamente circolare ed incise anche loro nella parte superiore.
Una volta ottenuta la forma desiderata il pane fatto in casa ha bisogno di una seconda lievitazione per altre due ore.
 

Come ottenere la cottura perfetta per il pane fatto in casa

Una volta terminata la seconda lievitazione il nostro pane fatto in casa è pronto per la cottura.
É necessario pre-riscaldare il forno a 200° e prima di infornare il pane bisogna aver cura di posizionare nel ripiano più basso una ciotola di alluminio riempita d'acqua fino all'orlo, questo garantirà la giusta umidità durante tutto il tempo della cottura.
La cottura complessiva del pane fatto in casa richiede 40 minuti ma bisogna ricordare che per gli ultimi diedi minuti è fondamentale mettere il pane si una grata di ferro, questo fa si che il nostro pane fatto in casa non diventi molle ma che sia croccante al punto giusto.
Una volta trascorsi i 40 minuti necessari per la cottura, spegniamo il forno e lasciamo lo sportello leggermente aperto per permettere al pane sulla grata di raffreddarsi lentamente.
Ed ecco che dopo qualche ora potrete gustare il vostro pane fatto in casa, con ingredienti semplici e dal profumo invitante, proprio come quello di una volta.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close