Un viaggio enologico in terra friulana: le eccellenze di Villa Vitas

Il vino, conosciuto nell'antichità come nettare degli dei, decantato e dipinto in odi, opere e poemi, è una delle bevande più conosciute e apprezzate al mondo. L'Italia ha una lunga e importante tradizione vinicola che affonda le sue radici in tempi antichissimi. A diffondere la coltivazione delle viti, alcune delle quali vengono tutt'ora vinificati in particolare al Sud, furono i Greci nel VII secolo a.C e poi i romani ne appresero le tecniche diffondendone la cultura nel resto d'Europa. Fatto sta che ancora, ad oggi, il Bel Paese è uno dei principali produttori di vini tra i migliori al mondo. 

Le Regioni che detengono la maggior parte della quota di produzione di vino sono Toscana, Piemonte, Sicilia, Veneto, Puglia ed Emilia Romagna, mentre il Friuli Venezia Giulia è da sempre conosciuto come la terra dei grandi vini bianchi. La fama di questi vitigni ha spinto gli appassionati di vino a definirli superwhites. In terra friulana, accanto a vitigni internazionali come lo Chardonnay, il Sauvignon, il Cabernet Franc e il Pinot bianco sono presenti tutta una serie di vitigni autoctoni, i cui vini caratterizzano l'enologia del Friuli Venezia Giulia. Tra questi ultimi ricordiamo il Friulano, la Glera e il Ribolla Gialla. Soffermiamoci adesso su quest'ultimo vitigno, scoprendone la storia e le principali caratteristiche.

 

Storia e caratteristiche organolettiche di uno dei vitigni friulani più famosi al mondo

Prima di parlare del vino è importante conoscere la storia del vitigno. Il Ribolla Gialla è un vitigno a bacca bianca. Le teorie sulle sue origini sono diverse. C'è chi pensa che i suoi antenati sono da rintracciare nell'uva Avola, importata dai romani durante il loro dominio in terra friulana, e chi invece li riconduce alla varietà Robola, presente nelle isole meridionali della Dalmazia o più a sud fino a Cefalonia. Si ritiene che questa varietà sia stata importata nel Friuli ad opera di alcuni mercanti veneziani intorno al 1100.

Ma quest'ultima tesi è stata smentita a seguito della profilazione del DNA, avvenuta nel 2007, la quale ha dimostrato che non c'è alcuna correlazione genetica tra Robola e Ribolla Gialla. L'ipotesi più accreditata e sostenuta da moltissimi studiosi è invece quella che la ritiene di origine autoctona. Il territorio per eccellenza di questo vitigno è collinare, infatti è particolarmente diffuso tra Udine e Gorizia, dove dà origine a vini intensi e strutturati. I suoi grappoli sono abbastanza compatti, di piccole dimensioni, e hanno una forma cilindrica-piramidale.

Gli acini, di colore giallo, sono medi e leggermente schiacciati. La maturazione è lenta, tanto è vero che si vendemmia sempre a fine settembre. Tra i vini prodotti da questo vitigno ricordiamo il Ribolla Gialla Brut, dal colore giallo paglierino con lievi riflessi verdognoli. Un vino fresco sia all'olfatto che al palato, strutturato, dal gusto delicato e dal caratteristico aroma fruttato. Perfetto da degustare con degli antipasti, primi e secondi piatti a base verdura e pesce. Interessante è l'abbinamento con il fritto di verdure, vista la capacità di questo spumante di tenere a bada l'unto grazie alla sua spiccata acidità e all'anidride carbonica ben fusa alle altre sostanze del vino. Decisamente azzeccata invece è la scelta di accompagnarlo a pesce dal sapore delicato come le ostriche, i tartufi di mare, i crostacei e il carpaccio di pesce spada.

 

Villa Vitas: uno splendido viaggio alla scoperta dei vini del Friuli Venezia Giulia.

L'enoturismo, soprattutto negli ultimi anni, desta un certo interesse in qualsiasi viaggiatore. Infatti, mentre in passato era visto più come un segmento di nicchia oggi è diventato un'attrattiva che abbraccia a 360 gradi qualsiasi tipo di turista: dal semplice curioso all'appassionato di vino, passando poi per l'esperto e il vero e proprio professionista. Villa Vitas, tenuta storica situata nel cuore del borgo feudale di Sassuolo, tra le città di Palmanova e Aquileia, da oltre un secolo si dedica con amore e dedizione al mondo del vino e alla sua produzione.

Tantissimi i vini prodotti della cantina della famiglia Vitas, tra cui il ribolla gialla brut, tutti acquistabili all'interno del wineshop. Oltre ad essere una dimora storica di grandissimo pregio e permettere ai suoi ospiti di fare un viaggio gustativo tra i vini tipici del Friuli Venezia Giulia, regione a forte vocazione vitivinicola, Villa Vitas è il posto ideale per organizzare eventi di vario genere o, semplicemente, trascorrere qualche giorno di meritato relax in una location esclusiva immersa completamente nel verde. Una maniera del tutto diversa di vivere e sperimentare la cantina attraverso modalità nuove e più coinvolgenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close